Il mio carrello

2 ricette per il cosciotto d´agnello, 3 modi di cucinarlo

Cucinato al forno o allo spiedo, l'agnello è un simbolo indiscusso della Pasqua.

Non vi sono segreti, se la tradizione è di mangiare l'agnello a Pasqua è perché ce n'è tanto in questo periodo dell'anno.
La domenica di Pasqua, per rispettare la tradizione, in Francia si mangia l'agnello.
Ci sono diverse opzioni per cucinarlo e garantire il gusto migliore.  

Cosciotto d'agnello allo spiedo  
1 cosciotto d'agnello da 1,8 kg circa (disossato)
2 cucchiai da minestra di olio
1 spicchio d'aglio
1/2 cipolla
1 cucchiaio da caffé di paprika forte
2 pizzichi di timo o rosmarino
sale, pepe
10 cl di vino rosso
1 yogurt vellutato
5 pizzichi di prezzemolo, menta e dragoncello tritati  

Preparazione  
Fate disossare il cosciotto dal macellaio.
Schicciate l'aglio, tritate la cipolla e mescolate con pepe, sale, timo e paprika.
Cospargete il cosciotto con questa miscela.  
Inforcate la carne nello spiedo.
Cospargetela con olio e iniziate la cottura ricordandovi di mettere la leccarda sotto il girarrosto.  
Durante la cottura cospargete spesso l'agnello con l'olio restante.
Innaffiate la carne con il vino giusto prima della fine della cottura.
Versate il contenuto della leccarda in una piccola casseruola, aggiungete le erbe tritate e lo yogurt, mescolate bene.
Fate scaldare senza bolllire. E' pronto!  

Cosciotto d'agnello alle verdure cotto a bassa temperatura  

1 cosciotto d'agnello da 1,5 kg
1 cipolla
2 carote
2 spicchi d'aglio rosa
1 gambo di sedano
200 g pomodori ciliegini
prezzemolo e origano fresco tritati
rosmarino fresco
olio EVO
pepe nero del Sarawak  

Il cosciotto d'agnello confezionato sottovuoto e sgrassato diventa estremamente tenero e leggero. I sapori si esaltano in tutto il loro gusto.
Eliminate il grasso dal cosciotto e cospargetelo con sale e pepe. Conservate sottovuoto con aglio, rosmarino, origano fresco e le verdure tagliate fini. Lasciate cuocere per 8 ore a 68°C nella vostra vasca per cottura.
Tagliate i pomodorini a metà, togliete i semi e salateli (per far uscire l'acqua) mettendoli in un colino.
A cottura terminata aprite il sacchetto sottovuoto e recuperate il succo di cottura e le verdure che metterete in padella.
Il cosciotto sarà cotto all'interno, gli mancherà solo la finitura grigliata. Preriscaldate il forno a 200°C e infornate con qualche ramo di rosmarino. Lasciate dorare circa 10 minuti girandolo 1 volta.
Scaldate la padella, aggiungete i pomodori e asciate ridurre il liquido fino ad evaporazione. Cospargete di prezzemolo e aggiustate di sale.
Servire il cosciotto a fette con le verdure saltate e pepe macinato.  

Consiglio  
L'osso del cosciotto può bucare il sacchetto durante il confezionamento sottovuoto. Ricopritelo con del grasso spesso per proteggere il sacchetto ed evitarne la rottura.  

Cosciotto al forno  
Se non avete la vasca per cottura sottovuoto non otterrete lo stesso risultato, ma cuocere a bassa temperatura conserva tutti i sapori.
Preriscaldate il forno a 220°C. Salate, pepate e cospargete il cosciotto con l'olio d'oliva. Inserite la sonda del termometro nela carne senza toccare l'osso.
Regolate il termostato a 80°C una volta infornato il cosciotto.
In 3-3,5 ore dovreste ottenere 68°C al cuore del cosciotto.
Controllate la cottura con regolarità e abbassate il forno a 60°C per mantenerlo caldo coprendo l'agnello con l'alluminio (per evitare che si secchi).  

Buon appetito a tutti!
Il mio parere

Per esprimere il vostro parere su questo prodotto, scegliete un voto tra 1 e 5 cliccando sulle stelle

* I campi marcati con asterisco sono OBBLIGATORI.
Se avete una domanda o avete qualche reclamo, utilizzate il formulario apposito.